ENAC



Servizi e informazioni

torna alla navigazione interna

  • Home
  • Bandi di gara
  • Gara servizi vari aeroporto di Lampedusa - Quesiti di interesse generale posti dai concorrenti

Contenuto della pagina

Gara servizi vari aeroporto di Lampedusa - Quesiti di interesse generale posti dai concorrenti

Quesito n.1

Domanda

Per la partecipazione al Lotto n. 2 - Servizio di pulizia - viene richiesta la fascia di classificazione "C". Nel caso il consorzio che non possiede la relativa fascia vorrebbe partecipare in proprio avvalendosi della fascia "G" posseduta dalla consorziata. Alla luce anche di quanto indicato dal D.L.vo 163/2006 all'art. 36 può considerarsi soddisfatto il requisito richiesto?

Risposta

Alla luce di quanto previsto agli artt. 35 e 36 del d.lgs. n.163/2006 e dell'art.277 del d.P.R. n.207/2010, del parere di precontenzioso n.39 del 14.02.2008 e della deliberazione n.123 del 20.12.2006 dell'AVCP, ed in particolare la sentenza del C.d.S. 20.05.2011 n.3011, la quale chiarisce che l'art.36, comma 7 del D.Lgs 163/2006, su cui si fonda la richiesta, non si applica per gli appalti di forniture e servizi, pertanto si ritiene non possa partecipare.


Quesito n. 2 - Punto III.2.3 dell'Avviso di gara

Domanda

Per servizi resi negli anni 2010-2011-2012 nel settore oggetto del lotto" possano anche intendersi servizi aventi come oggetto la gestione, conduzione e manutenzione di impianti tecnologici, fabbricati ed infrastrutture nonché di pulizia del verde, resi per enti pubblici quali sedi di Ospedali, Università ecc.?

Risposta

Il lotto n° 1 non prevede la manutenzione del verde, a sua volta previsto nel lotto n° 3., pertanto i concorrenti dovranno produrre, una dichiarazione, resa secondo le modalità indicate nel bando di gara, relativa all'elenco dei principali servizi, con specifica degli importi contrattuali, resi nel triennio 2010-2011-2012 nel settore oggetto del lotto per il quale si intende concorrere.

Domanda

In riferimento alla parte riguardante il servizio di "allontanamento volatili e lotta al randagismo", il non aver espletato questo particolare servizio è condizione di esclusione alla gara? Inoltre si chiede se esso può essere eventualmente subappaltato.

Risposta

Quanto previsto in Appendice A del lotto n° 1 "Allontanamento volatili e lotta al randagismo" il non aver espletato tale servizio non è motivo di esclusione alla gara, inoltre tale servizio può essere affidato in subappalto.


Quesito n. 3

Domanda

Nel lotto 1 - Appendice A - Capitolato Speciale d'Appalto - Strumenti tecnici ed organico di supporto viene richiesta la "disponibilità di almeno 5 operatori abilitati a svolgere tale servizio"(non si comprende se debbano essere tutti e cinque assunti e contemporaneamente presenti a svolgere il servizio)

Risposta

Si richiede la qualifica di almeno 5 operatori abilitati a svolgere tale servizio, il quale dovrà essere svolto da un solo operatore (od al max n° 2 operatori per specifiche esigenze operative).


Quesito n. 4

Conto economico lotto 1

Domande
  • Si chiede un chiarimento in riferimento al livello d'inquadramento degli operai da impiegare poichè secondo le tabelle allegate al D.M. 29/03/2012 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il costo orario di 17,47 euro /h (che è quello indicato nel conto economico) si riferisce al 2° livello e non al primo.
  • Si chiede un chiarimento in riferimento al conteggio riportato nel conto economico riguardante l'impiego di n. 2 operai di 1° (o 2° liv) e di un operaio di 5° liv. A tal proposito se si prevede, come sembra, l'impiego di n 3 operai per 9 ore al giorno per un anno (sabati e domeniche inclusi) il monte ore totale risulta pari a 6570 ore per i due operai di livello più basso e di 3285 ore per l'operaio di livello più alto. Moltiplicando rispettivamente il monte ore dei due operai per 17,47 euro/h e quello dell'operaio di 5° livello per 23,05 euro/h si ottiene il costo totale annuo di euro 190.497,15. Questo totale però non tiene conto sia delle maggiorazioni sul costo orario dovuti alle festività, sia dei costi dovuti alla reperibilità. Quello ottenuto è chiaramente il costo annuo della manodopera al quale devono andarsi a sommare (tralasciando anche il costo per i componenti a carico dell'impresa di importo inferiore a 13,00 euro) le spese generali e l'utile dell'impresa (rispettivamente 15% e 10%) ottenendo un importo annuo di 240.978,89 euro, ossia un importo biennale pari a 481.957,78 euro.
    il dubbio nasce confrontando l'importo biennale così come da noi calcolato e l'importo biennale pari a 388.000,00 euro riportato nell'art.2 del conto economico.
Risposta

L'art. 2 del Decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali del 29/03/2012 evidenzia e precisa che il costo del lavoro è oggetto di ampie oscillazioni per varie motivazioni. Per mero errore dattilografico si intende operai di 2° livello. In ogni caso si precisa che il calcolo evidenziato nel Quadro Economico ha lo scopo di definire un importo da porre a base di gara, comprensivo di spese generali ed utile d'impresa, fermo restando che l'organizzazione del servizio da parte dell'Appaltatore dovrà essere effettuato ed articolato come previsto nella parte seconda del Capitolato Speciale, sia per quanto riguarda l'impiego di risorse umane che di attrezzature e mezzi di locomozione.


Pagina aggiornata al 26 marzo 2013

vai a inizio pagina