ENAC



Servizi e informazioni

torna alla navigazione interna


Contenuto della pagina

Affidamento della concessione dell'aeroporto di Siena Ampugnano

Roma, 4 novembre 2015 - Affidamento dell'aeroporto di Siena - Ampugnano: si rende noto che in data 3 novembre 2015 è stato emanato il provvedimento di aggiudicazione definitiva della procedura di gara relativa all'affidamento in concessione dell'Aeroporto di Siena - Ampugnano in favore della società Sky Services S.p.A.


Roma, 1 giugno 2015 -  Si informa che, ai fini dell'aggiudicazione provvisoria dell'aeroporto di Siena Ampugnano, è stata indetta una seduta pubblica in data 4 giugno 2015, ore 14.00 presso la Sala Primavera sita al piano III di via Gaeta 8, Roma.


Roma, 3 marzo 2015 - In attuazione di quanto previsto al punto 10 del Disciplinare di Gara per l'affidamento della concessione di gestione dell'aeroporto di Siena, si pubblicano i chiarimenti e le informazioni rilasciate dal Responsabile del Procedimento ai quesiti inoltrati dai soggetti interessati e ritenuti di interesse generale.

Quesito 1: Si chiede conferma che l’affidamento in Concessione concerne l’area di sedime dell’aeroporto, delimitata dalla recinzione metallica con sovrastante filo spinato, indicata con il n.17 nella Planimetria Generale allegata al Bando.
Risposta 1: La recinzione richiamata nel quesito e indicata nella planimetria generale con il n. 17 delimita solo la porzione air side dell’aeroporto e non l’intero sedime. L’affidamento in concessione dell’aeroporto di Siena concerne tutte le aree insistenti nel sedime aeroportuale: sono pertanto da considerarsi all’interno del sedime anche il manufatto prospiciente il kartodromo (ex ristorante), il kartodromo, la palazzina uffici e la cabina Enel.

Quesito 2: Si chiede di elencare tutti gli immobili, le aree e gli impianti che, ai sensi dell'art. 8 dello schema di convenzione, saranno trasferiti in uso all'affidatario.
Quesito 3: Si chiede di rendere disponibile la documentazione esistente (grafici,rilievi,relazioni,ecc.) circa la consistenza degli immobili che potranno essere oggetto dei programmi di intervento migliorativo o di recupero nell’ambito del “Piano di utilizzo dei beni aeroportuali e piano degli interventi” di cui al punto 2. dell’ offerta tecnica.
Risposte 2 e 3: I soggetti interessati a partecipare alla procedura di gara sono obbligati ad effettuare un sopralluogo dell’intero aeroporto, come previsto dal disciplinare di gara, durante il quale potranno acquisire elementi conoscitivi utili per la formulazione dell’offerta. È in questa fase che i soggetti possono verificare la consistenza dei beni ed il loro stato d’uso. 
Nell’eventualità in cui non fosse stato possibile visionare per intero l’area o taluni manufatti/infrastrutture al momento del sopralluogo, è facoltà del soggetto interessato presentare una istanza di supplemento di sopralluogo. Tale integrazione non comporterà tuttavia uno spostamento dei termini di presentazione della domanda di partecipazione fissati dal disciplinare di gara e dal bando. 

Quesito 4: Si chiede se tutti gli arredi, le apparecchiature, gli attrezzi, i macchinari (quali a titolo di mero esempio il nastro bagagli o il ridisegno) e le altre suppellettili che si trovano all’interno degli immobili e nelle aree esterne siano stati inventariati e se saranno trasferiti in uso all'affidatario.
Risposta 4: Secondo quanto disciplinato dall’art.8 dello schema di convenzione, con l’affidamento della gestione dell’aeroporto di Siena l’affidatario acquisisce l’uso delle aree, degli immobili e degli impianti facenti parte del sedime aeroportuale. Rientrano pertanto nella disponibilità dell’affidatario anche gli arredi, le apparecchiature, gli attrezzi ed i macchinari insistenti nel sedime al momento dell’affidamento, ad esclusione dei beni privati degli attuali concessionari. Inoltre, si ricorda che al momento dell’affidamento ENAC provvederà alla rilevazione della consistenza dei beni dell’aeroporto in contraddittorio con l’affidatario.

Quesito 5: Si chiede di sapere se i macchinari e le attrezzature presenti nella  Torre di controllo saranno trasferiti in uso all'affidatario.
Risposta 5: Si conferma che le attrezzature presenti nella Torre di controllo saranno trasferiti in uso all’affidatario.

Quesito 6: Si chiede di acquisire copia degli atti di subconcessione degli immobili affidati a terzi e degli altri contratti attivi e passivi nei quali l'affidatario subentra ai sensi dell'art. 2 co. 3 della bozza di convenzione.
Risposta 6: la documentazione relativa all’aeroporto in oggetto è disponibile presso la DA competente ed è visionabile all’atto del sopralluogo. Anche in questo caso, ove non sia stato possibile visionare la documentazione, è possibile richiedere una integrazione di sopralluogo. Tale integrazione non comporterà tuttavia uno spostamento dei termini di presentazione della domanda di partecipazione fissati dal disciplinare di gara e dal bando.


Roma, 24 febbraio 2015 - In attuazione di quanto previsto al punto 10 del Disciplinare di Gara per l'affidamento della concessione di gestione totale dell'aeroporto di Siena, si pubblicano i chiarimenti e le informazioni rilasciate dal Responsabile Unico del Procedimento ai quesiti inoltrati dai concorrenti e ritenuti di interesse generale.
Quesiti relativi al Bando e al Disciplinare di gara.

Quesito: Si chiedono chiarimenti in merito al punto 7.1.2 “Busta B – Offerta tecnica” in particolare l’ultimo capoverso “ciascun documento dovrà essere redatto e reso su supporto informatizzato…” si chiede di sapere la  tipologia del supporto informatizzato da utilizzare.

Risposta: L’Amministrazione potrà ricevere i documenti contenuti sia su pen-drive, sia su cd. Tuttavia, in considerazione della necessità dell’Amministrazione di trattenere tali supporti, è preferibile predisporre il materiale su cd.


Roma, 26 gennaio 2015 - Si precisa che, ai sensi dell'art. 38, comma 2-bis e dell'art. 46, comma 1 ter, del d. lgs. 163/2006, nei casi di mancanza, di incompletezza e di ogni altra irregolarità degli elementi e delle dichiarazioni sostitutive di cui alla lettera b.2 del punto 7.1.1 del disciplinare di gara per l'affidamento in concessione dell'aeroporto di Siena Ampugnano recante "Busta A - Documenti per l'ammissione alla gara", al concorrente sarà concesso un termine non superiore a dieci giorni dalla comunicazione scritta dell'Ente per rendere, integrare o regolarizzare la dichiarazione, decorso inutilmente il quale il concorrente medesimo sarà escluso dalla gara.

Il concorrente è obbligato altresì al contestuale pagamento, in favore dell'Ente, della sanzione pecuniaria stabilita nella misura di euro 607,30 da effettuare mediante versamento sul conto corrente che sarà indicato. Il versamento dell'importo della sanzione è garantito dalla cauzione provvisoria versata ai sensi del punto 9 del disciplinare di gara.


Si rende disponibile la documentazione relativa alla gara per l'affidamento della concessione dell'aeroporto di Siena Ampugnano:

Termine per il ricevimento delle offerte: entro le ore 13.00 del 9 marzo 2015


Pagina aggiornata al 4 novembre 2015

vai a inizio pagina