ENAC



Servizi e informazioni

torna alla navigazione interna

  • Home
  • Bandi di gara
  • Affidamento di un servizio sperimentale di analisi tecnica dei piani economici e finanziari

Contenuto della pagina

Affidamento di un servizio sperimentale di analisi tecnica dei piani economici e finanziari

Roma, 1° agosto 2016 

Esito della procedura in economia per l'affidamento di un servizio sperimentale di analisi tecnica dei piani economici e finanziari. CIG: 655018687A

Si comunica che con provvedimento del Direttore Centrale Economia e Vigilanza Aeroporti prot. n. 0074853-P del 15.07.2016 è stata disposta l'aggiudicazione definitiva del servizio sperimentale in oggetto in favore della Società Theorema Srl.
La data di scadenza del termine dilatorio per la stipulazione del contratto è la seguente: 5 settembre 2016.


Roma, 3 marzo 2016 - Si rendono disponibili di seguito chiarimenti e informazioni:

Quesiti generali relativi alla lettera di invito

Quesito - Nell'invito a presentare l'Offerta, relativamente al capitolo 2 "Criteri di valutazione dell'offerta - Procedura di aggiudicazione" nella Sezione A "Offerta Tecnica/progetto di fornitura - punteggio massimo 55" (pag. 5), si fa riferimento al sub - criterio 2, ovvero "Presentazione del progetto (max 5 punti). In merito a questo, è possibile chiarire se per "Presentazione del progetto" chiara e sintetica si fa riferimento esclusivamente al progetto del modello matematico di analisi dei PEF di cui al sub - criterio precedente, oppure all'iniziativa progettuale nel suo complesso (comprensiva quindi anche della parte relativa alla formazione ed al team).

Risposta - Si precisa che il requisito della presentazione chiara e sintetica del progetto di cui al paragrafo A) punto 2 "Presentazione del progetto", della lettera d'invito si riferisce al Progetto di modello matematico di analisi dei PEF


Quesito - Nell' "Allegato A - Condizioni tecniche" nella sezione "Presentazione dell'offerta tecnica" (ultima pag. del documento) é possibile chiarire se sono richiesti 4 differenti documenti con modalità di presentazione e di sottoscrizione differenti (per il 1° e 2° documento è specificato sia su supporto CD che cartaceo mentre per il 3° e 4° documento non sono state fornite indicazioni in tal senso), oppure un unico documento di Offerta Tecnica? In quest'ultimo caso, inoltre, è possibile chiarire le modalità di sottoscrizione ed il supporto richiesto nel caso quindi di unico documento di offerta tecnica?

Risposta - Si chiarisce che l'offerta tecnica dovrà contenere quattro differenti documenti, tutti datati e siglati in ogni pagina, di cui i primi due, cioè il progetto del modello matematico e la presentazione del progetto, potranno essere presentati su supporto elettronico CD e in formato cartaceo, mentre gli ultimi due, cioè il piano formativo e la descrizione del team professionale potranno essere presentati solo in modalità cartacea.


Quesito - Per quanto attiene la registrazione al Sistema AVCPass per il rilascio del PassOE, una volta inserito il CIG di riferimento il Sistema comunica il seguente messaggio "Il CIG indicato non è gestito dal sistema AVCpass"; trattandosi di un requisito indispensabile ai fini della partecipazione alla gara in oggetto, così come indicato nella Lettera di invito capitolo 3 "Documenti necessari per l'ammissione alla procedura", lettera d) a pag. 7, si chiede di ricevere indicazioni in tal senso per ovviare a tale problematica.

Risposta - Si fa presente che attualmente è possibile procedere alla registrazione per la creazione del Pass OE.


Quesito - Con riferimento alla procedura di gara in oggetto, potreste confermarci che non è necessario costituire alcuna cauzione provvisoria in fase di presentazione dell'offerta?

Risposta - Si conferma che non è necessario costituire alcuna cauzione provvisoria in fase di presentazione dell'offerta.


Roma, 29 gennaio 2016 - Si rendono disponibili di seguito chiarimenti e informazioni:

Quesito relativo al punto 2 dell'Avviso Pubblico

Quesito - Possono partecipare, alla procedura in esame, i professionisti iscritti all'albo e rispondenti ai requisiti professionali di cui all'art. 3 dell'avviso?

Risposta - In attuazione a quanto previsto al punto 2 dell'Avviso sono ammessi a partecipare i soggetti di cui all'art. 34 del D.lgs. n.163/2006, in possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 38 del D.lgs. n. 163/2006.
Al riguardo si precisa che l'affidamento in questione rientra nella categoria dei contratti d'appalto.


Roma, 27 gennaio 2016

Ulteriore quesito relativo al punto 3 dell'Avviso Pubblico

Quesito - Nel requisito relativo all'attività di consulenza in ambito di regolamentazione tariffaria di public facilities possono rientrare anche quelle relative alla definizione o alla ridefinizione delle tariffe connesse ad infrastrutture pubbliche realizzate con interventi di Partenariato Pubblico Privato come, a titolo esemplificativo, e non esaustivo porti, parcheggi, cimiteri e relativi servizi, complessi aziendali per l'erogazione dei servizi di lavaggio della biancheria piana in ambito sanitario laddove l'attività svolta comporti sia la definizione o ridefinizione delle tariffe che l'analisi dell'equilibrio o del riequilibrio dei piani economico finanziari dei soggetti gestori o concessionari?

Risposta - Le attività indicate nel quesito possono rientrare nelle attività di consulenza in ambito di regolamentazione tariffaria di public facilities, di cui si tratta nel punto 3 dell'Avviso Pubblico.


Roma, 25 gennaio 2016

Quesiti relativi al punto 3 dell’Avviso Pubblico

Con riferimento a quanto previsto al punto 3, requisiti di carattere professionale, dell’ Avviso Pubblico per acquisire manifestazione di interesse a partecipare alla procedura in economia per l'affidamento di un servizio sperimentale di analisi tecnica dei piani economici e finanziari, finalizzata alla verifica della sostenibilità dei piani quadriennali degli interventi delle società di gestione aeroportuale che hanno stipulato un contratto di programma con ENAC, ai sensi dell’art. 1, comma 11, del d.l. 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164. CIG: 655018687A, si pubblicano di seguito i chiarimenti e le informazioni rilasciate dal Responsabile Unico del Procedimento ai quesiti inoltrati dai concorrenti e ritenuti di interesse generale.

Quesito - L’invito a partecipare alla procedura sarà rivolto ai soggetti che dichiareranno di aver svolto, nel corso degli ultimi cinque anni e per società pubbliche e/o private aventi un fatturato minimo annuale di € 35.000,00 sia attività di consulenza in ambito di regolamentazione tariffaria di public facilities, a livello nazionale e/o internazionale sia attività di analisi dei Piani economici e finanziari aziendali. Sono necessarie entrambe le attività o possono essere ammessi soggetti che abbiano il predetto requisito esclusivamente in una delle due attività citate?

Risposta - In attuazione a quanto previsto al punto 3 dell’Avviso, l’invito a partecipare è rivolto ai soggetti che dichiareranno di aver svolto, nel corso degli ultimi cinque anni e per società pubbliche e/o private aventi un fatturato minimo annuale di € 35.000, sia attività di consulenza in ambito di regolamentazione tariffaria di public facilities, a livello nazionale e/o internazionale sia attività di analisi dei Piani economici e finanziari aziendali. Di conseguenza risulta necessaria la presenza di entrambi i requisiti richiesti e cioè l’aver svolto attività di consulenza in ambito di regolamentazione tariffaria di public facilities, a livello nazionale e/o internazionale e anche l’aver svolto attività di analisi dei Piani economici e finanziari aziendali.

Quesito - Il servizio di consulenza svolto da una società verso una società di gestione aeroportuale sul territorio italiano avente ad oggetto il “Supporto nella procedura per la consultazione tra gestore ed utenti aeroportuali sulla proposta di aggiornamento del livello dei diritti aeroportuali nel periodo tariffario 2016-2019 in base a quanto previsto dall’Autorità di Regolazione dei Trasporti”, supporto che non include la predisposizione del piano economico finanziario e del modello regolatorio, rientra o meno tra le attività di regolazione tariffaria?

Risposta - Come indicato nel punto 3 dell’avviso non sono ammessi a manifestare il proprio interesse a partecipare alla procedura i soggetti che hanno attualmente in corso rapporti contrattuali con società di gestione aeroportuale aventi ad oggetto la redazione di piani economici e finanziari e/o attività di regolazione tariffaria. Il Supporto nella procedura per la consultazione tra gestore ed utenti aeroportuali sulla proposta di aggiornamento del livello dei diritti aeroportuali in base a quanto previsto dall’Autorità di Regolazione dei Trasporti non include la predisposizione di un piano economico e finanziario, né l’applicazione del modello tariffario, ma riguarda solo il supporto nella procedura per la di consultazione; pertanto non rientra tra le attività di regolazione tariffaria.

Quesito - Eventuali rapporti contrattuali con società di gestione aeroportuale al di fuori del territorio italiano, aventi ad oggetto la redazione di piani economici e finanziari e/o attività di regolazione tariffaria, sono motivo di non ammissione alla procedura in oggetto?

Risposta - Come previsto al punto 3 dell’avviso non sono ammessi a manifestare il proprio interesse a partecipare alla procedura i soggetti che hanno attualmente in corso rapporti contrattuali con società di gestione aeroportuale, in tal caso, si fa riferimento alle società di gestione aeroportuale che operano sul territorio italiano. Di conseguenza, eventuali rapporti contrattuali con società di gestione aeroportuale al di fuori del territorio italiano non costituiscono motivo di non ammissibilità alla procedura in oggetto.

Quesito - Il fatturato minimo annuale di 35.000 euro di cui si tratta nell’avviso al punto 3, è riferito ai concorrenti o ai clienti dei concorrenti?

Risposta - Il fatturato minimo annuale di 35.000 euro è riferito alle società pubbliche e/o private clienti dei soggetti interessati a partecipare alla procedura in esame.


Quesiti relativi al punto 4 dell’Avviso Pubblico

Quesito - L’istanza di partecipazione può pervenire tramite PEC entro la data indicata nell’Avviso pubblico?

Risposta - L’istanza di partecipazione alla procedura in oggetto può pervenire tramite PEC entro e non oltre le ore 13 del 1° febbraio 2016.

Roma, 18 gennaio 2016 - Si rende disponibile l'avviso relativo alla procedura in economia per l'affidamento di un servizio sperimentale di analisi tecnica dei piani economici e finanziari, finalizzata alla verifica della sostenibilita' dei piani quadriennali degli interventi delle societa' di gestione aeroportuale che hanno stipulato un contratto di programma con enac, ai sensi dell'art. 1 comma 11 del d.l. 12/09/2014, n.133, convertito con modificazioni dalla l. 11/11/2014, n. 164:

L'offerta dovrà essere inviata all'ENAC - Sviluppo Studi Economici e Tariffe entro e non oltre le ore 13 del 1° febbraio 2016.


Pagina aggiornata al 1° agosto 2016

vai a inizio pagina