ENAC



Servizi e informazioni

torna alla navigazione interna


Contenuto della pagina

Rilascio dell'approvazione CAMO

L'inizio formale del processo e l'invio della domanda, può essere preceduto, a richiesta dell'impresa, da un incontro preliminare con la Direzione/Ufficio Operazioni dell'Enac competente per territorio. Nel corso dell'incontro verranno illustrate dall'impresa gli obiettivi perseguiti, le abilitazioni richieste e l'assetto organizzativo ipotizzato al fine di valutare l'ammissibilità generale della richiesta di certificazione. In tale riunione ENAC fornisce all'impresa le informazioni preliminari sul quadro regolamentare di riferimento, sulla documentazione che l'impresa dovrà predisporre, i contenuti e la durata* tipici del relativo processo certificativo e gli eventuali chiarimenti richiesti dall'impresa.

Come fare la domanda?

Per il rilascio dell'approvazione CAMO, le imprese interessate dovranno presentare, alla Direzione/Ufficio Operazioni dell'Enac competente per territorio, la relativa domanda utilizzando il Mod.2 AESA, oppure, se l'organizzazione per la gestione della navigabilità continua è parte integrante dell'organizzazione di un detentore di COA, utilizzando il Modello ENAC OPS 2 (AESA 02), opportunamente firmato dall'Accountable Manager.

La domanda deve essere in bollo in accordo alle applicabili disposizioni di legge, correttamente compilata e completa in ogni sua parte, inclusa la documentazione allegata.

L'efficacia e l'efficienza con cui progredisce il successivo processo di certificazione ENAC, dipende in buona parte dalla qualità, dalla completezza e dalla congruità delle informazioni contenute e allegate alla domanda. La non completezza della domanda e della documentazione allegata può causare il rigetto della domanda.

Le abilitazioni, con le relative limitazioni, che possono essere riconosciute alle imprese di Gestione della Navigabilità Continua approvate in accordo alla Parte M sono descritte nel modello di domanda sopra citato.

Che cosa devo includere nella domanda?

I documenti "allegati alla domanda Modello 2 AESA - Parte M" e "Allegati alla domanda Modello ENAC OPS 2 (AESA 02)" descrivono la documentazione che tipicamente deve essere inviata dall'Organizzazione richiedente contestualmente alla domanda, rispettivamente nei casi di CAMO associate ad un COA o meno.

Cosa accade successivamente?

Di seguito sono riassunti i principali passaggi del processo condotti in accordo agli applicabili requisiti del Capitolo G, della Sezione B della Parte M, e quando applicabile della Parte T.

  1. Alla ricezione della Domanda, la Direzione/Ufficio Operazioni dell'Enac competente per territorio identifica il team, con il relativo team Leader (ispettore incaricato-TL), assegnato alla verifiche di rispondenza dell' Impresa.
  2. Il team incaricato effettuerà una valutazione iniziale della domanda, del CAME e della restante documentazione allegata e si metterà in contatto con l'impresa per eventuali chiarimenti preliminari, per confermare l'accettabilità della domanda e la convocazione della prima riunione di certificazione (partecipanti: ENAC Team, Accountable Manager e persone responsabili proposte).
  3. Il team esaminerà la qualificazione del personale responsabile (nominated persons, rif. M.A.706 e, quando applicabile, T.A.706, e relative AMC) ed effettuerà di norma colloqui con i candidati proposti. La portata e le finalità del colloquio saranno decise dal TL sulla base delle risultanze dell'analisi della qualificazione posseduta dai candidati. L'accettazione è formalizzata con la firma degli EASA Form 4; per l'Accountable Manager l'accettazione è fatta con la firma del Manuale.
  4. Una volta che sono stati completati in modo soddisfacente, le precedenti verifiche preliminari sulla Manualistica, sull'organizzazione proposta, sui processi di qualificazione del personale manutentivo e sulle verifiche effettuate dall'impresa, il TL e i membri del team effettueranno una o più verifiche a fronte dei requisiti applicabili presso le sedi richieste e presso gli eventuali subfornitori sotto contratto operanti sotto il sistema qualità, al fine di accertare la rispondenza dell'impresa, inviandovi le eventuali non conformità riscontrate nel corso delle verifiche. Il team sarà accompagnato dal Quality Manager o da altra persona responsabile dell'impresa da essa delegato allo scopo, al fine di garantire che l'impresa sia a conoscenza in tempo reale di ogni rilievo emerso. Nel corso di queste verifiche il team incontrerà almeno una volta l'Accountable Manager ed effettuerà il relativo colloquio per le finalità stabilite dal paragrafo M.A.706(a) (e relativa AMC) della parte M. Nel caso l'Impresa richieda il riconoscimento dei privilegi aggiuntivi di cui al par. M.A.711(b)/(c), il Team, secondo le modalità previste dalle procedure ENAC, esaminerà la qualificazione del personale proposto come ARS (EASA Form 4 e correlato report di verifica della qualificazione) ai fini della loro accettazione formale, effettuando altresì una Airworthiness Review sotto supervisione . L'accettazione degli ARS è formalizzata da ENAC con la firma dei relativi EASA Form 4.
  5. Se sono state riscontrate delle non conformità durante le suddette verifiche, queste sono notificate per iscritto. Tutte le non conformità notificate devono essere analizzate dal richiedente, identificando e concordando con il TL le relative azioni correttive, e confermando allo stesso l'effettiva implementazione di tali azioni. Eventuali ulteriori visite di follow-up possono essere previste dal TL sulla base delle risultanze delle verifiche.
  6. Una volta che tutte le non conformità riscontrate durante le verifiche ispettive (audit), relative alla domanda iniziale presentata, sono state chiuse in modo ritenuto soddisfacente (non può essere rilasciato il Certificato in presenza di non conformità aperte), il TL redigerà un rapporto di raccomandazione per la propria struttura ai fini del rilascio dell'approvazione.
  7. L'impresa sarà riconosciuta come Organizzazione che ha titolo per la Gestione della Navigabilità Continua di aeromobili dopo che avrà ricevuto le relative certificazioni/autorizzazioni rilasciate da Enac a seguito delle verifiche svolte in accordo alle prerogative dei requisiti applicabili.

* La durata massima del processo di approvazione è fissata nel Regolamento ENAC su "lndividuazione dei termini dei procedimenti amministrativi di competenza dell'ENAC". Tale limite di tempo è applicabile se insieme alla domanda viene presentata tutta la documentazione richiesta ed essa è considerata accettabile dall'ENAC. La data di ricezione della domanda, qualora completa della documentazione prevista, costituisce la data di inizio del processo ai fini del calcolo della durata massima. Un ritardo nella presentazione della documentazione può comportare uno slittamento equivalente della data di inizio del processo e conseguentemente della sua conclusione. La durata massima stabilita nel regolamento può venire superata nel caso gli accertamenti evidenzino la necessità di azioni correttive.


Pagina aggiornata al 23 agosto 2017

vai a inizio pagina