ENAC



Servizi e informazioni

torna alla navigazione interna


Contenuto della pagina

Approvazione ARS imprese CAMO

Premessa

Per poter ottenere il riconoscimento del privilegio M.A.711(b) e M.A.711 (c) e quindi effettuare la revisione dell'aeronavigabilità e, se del caso, per rilasciare permessi di volo, un'impresa CAMO deve disporre di personale idoneo e autorizzato (Airworthiness Review Staff (ARS)), a rilasciare i certificati di revisione dell'aeronavigabilità o le relative raccomandazioni, come specificato nel Capitolo I, sezione A, e, se del caso, a rilasciare un permesso di volo in conformità al punto M.A.711(c).

Tali figure debbono possedere la qualificazione indicata nel paragrafo M.A.707 con requisiti differenziati in relazione alla tipologia di aeromobile e al tipo di impiego

Gli ARS proposti dall'impresa possono ottenere da quest'ultima un'autorizzazione ad agire come ARS solo se formalmente approvati dalla autorità competente (ENAC per le imprese CAMO italiane)

Procedura

Gli ARS proposti dalla CAMO sono valutati, ai sensi del paragrafo M.A.707 della Parte M, da un'apposita commissione designata dalla Direzione/Ufficio Operazioni competente.

La commissione valuta la qualificazione posseduta dal candidato come risultante dalle evidenze presentate e supervisiona la revisione dell'aeronavigabilità condotta dal candidato come prevista dalla Parte M.A.707(b). A tal fine l'impresa CAMO mette a disposizione la necessaria documentazione, attrezzature, aeromobile e come necessario CS appropriati abilitati per consentire la conduzione di una airworthiness review completa (analisi documentale e ispezione fisica dell'aeromobile).

In relazione all'esecuzione della airworthiness review sotto sorveglianza, nell'identificare la necessità di condurla su più tipi di aeromobili tra quelli per i quali l'impresa richiede il privilegio, ENAC adotterà i medesimi criteri utilizzati per definire il numero ed il tipo di corsi macchina da effettuare a cura dell'ARS (rif. AMC M.A.707(a)(1) e AMC M.A.707 (a)(2)) per la sua qualificazione, mentre, nel caso in cui ci si possa limitare ad una sola, si effettuerà sull'aeromobile più complesso.

Nel corso di tale supervisione, la commissione può, in relazione all'andamento della verifica e al percorso di qualificazione del candidato, approfondire alcuni aspetti delle conoscenze tecnico-normative specifiche da esso possedute. Per la valutazione della qualificazione del candidato e per la formalizzazione degli accertamenti eseguiti la disponibilità del modello Doc n. qr_ars/1/2009-R(), appropriatamente compilato dall'impresa, in allegato all'EASA Form 4, risulta essenziale ad una efficace conduzione del processo.

NOTA BENE: nel caso sia proposta come ARS la figura del Quality Manager (QM) e quando quest'ultimo effettua come auditor verifiche interne sul sistema per la qualità dell'impresa, il TL accerta che nelle procedure di esecuzione degli audit interni sia espressamente vietato che il QM possa effettuare verifiche di audit di processo/prodotto relative al processo di esecuzione della revisione dell'aeronavigabilità e rilascio o raccomandazione per l'emissione dell'ARC, sulle attività da lui stesso svolte sugli aeromobili in qualità di ARS. Inoltre nella valutazione degli ARS, il TL accerta che per il candidato non sussistano le situazioni di incompatibilità delle posizioni da esso ricoperte, come segnalate nelle AMC relative al paragrafo M.A.707.

L'esperienza richiesta nella navigabilità continua degli aeromobili e che il candidato deve dimostrare di possedere deve essere stata acquisita di recente.

La composizione di tale commissione è definita dalla Direzione/Ufficio Operazioni in accordo alle vigenti procedure interne ENAC, tenendo conto dell'esperienza da essa maturata nel corso della conduzione dei primi processi di riconoscimento del privilegio M.A.711(b) e dell'approvazione degli ARS. Il coordinatore di settore nell'ambito delle proprie prerogative assicurerà una supervisione sull'efficace conduzione di tali processi all'interno della Direzione e sul mantenimento per essi di adeguati standard anche attraverso la pianificazioni di opportune partecipazioni a campione, in qualità di osservatore, alle attività delle commissioni di valutazione.

Nel caso in cui le richieste conoscenze non siano state acquisite attraverso addestramento interno o esterno formalmente documentato, la suddetta commissione può effettuare verifiche dirette sulle conoscenze possedute dal candidato, lasciandone opportuna traccia, nel caso in cui l'impresa intenda autorizzare il candidato ad esercitare il proprio privilegio esclusivamente per i palloni e per gli aeromobili con MTOM inferiore od uguale a 2730Kg non impiegati da vettori aerei titolari di licenza ai sensi del Reg. (CE) 1008/2008.

Nel caso che le valutazioni della suddetta commissione siano favorevoli, l‘accettazione da parte dell'ENAC dell'ARS candidato è formalizzata attraverso la firma del Form 4 da parte del responsabile del team di certificazione/sorveglianza CAMO interessata.

Una volta ricevuta l'approvazione da parte dell'ENAC, l'introduzione dei nominativi di tale personale nell'apposita sezione del CAME costituisce la formale autorizzazione dal parte dell'Impresa. In tale lista per ognuno di essi si riporterà il nominativo, la posizione organizzativa ricoperta, il numero di autorizzazione, la portata e le eventuali limitazioni dell'autorizzazione. Fatti salvi tutti i requisiti previsti dalla norma, l'ENAC si riserva di rifiutare, a suo insindacabile giudizio, il personale che non abbia dimostrato di possedere, durante l'attività svolta presso imprese aeronautiche sottoposte a sorveglianza, elevate doti di integrità morale.

Nel caso in cui il candidato sia stato già valutato ed autorizzato come ARS presso altra impresa per la medesima tipologia di aeromobile oggetto della presente candidatura, la commissione può, acquisendo agli atti le registrazioni relative all'autorizzazione precedentemente rilasciata, valutare la possibilità di limitare le verifiche alla conoscenza delle procedure di impresa ed alla esecuzione sotto sorveglianza di un'ulteriore airworthiness review in quanto cambiano le procedure, modulistica, post holders ecc.

Per gli ARS successivi al primo di una medesima CAMO, ENAC in accordo, al paragrafo M.A.707(b), può riconoscere alla CAMO, approvando un'apposita procedura nel CAME, la possibilità far eseguire al candidato la richiesta airworthiness review sotto la supervisione di un altro suo ARS, già autorizzato e con l'autorizzazione in corso di validità. Evidenza di tale "airworthiness review under supervision" (rif. Doc n. qr_ars/1/2009) sarà fornita ad ENAC assieme al EASA Form 4, per la valutazione ed il rilascio dell'approvazione.

L'estensione dell'autorizzazione rilasciata ad un ARS per un nuovo tipo/serie/gruppo di aeromobili verrà riconosciuta seguendo un processo analogo a quello del rilascio. Fatte salve le altre verifiche, la necessità o meno di eseguire una nuova airworthiness review "under supervision" è valutata caso per caso da ENAC o, quando autorizzata, dall'impresa secondo le indicazioni sopra riportate.

In aggiunta al soddisfacimento dei requisiti generale per la formazione continua del personale della CAMO, le condizioni per il mantenimento della validità dell'autorizzazione ricevuta dagli ARS o per il ripristino della stessa sono riportati nella AMC M.A.707(c).

L'impresa deve descrivere nel CAME l'insieme delle registrazioni relative alle informazioni generali, di qualificazione, di addestramento continuo ed autorizzazione del personale ARS che essa è tenuta a conservare. Queste devono come minimo essere quelle descritte nella AMC M.A.707(e).

Approvazione degli ARS all'emissione del Permesso di Volo (PdV)

La valutazione ed il rilascio dell'autorizzazione del personale per l'emissione di un Permesso di Volo, nei limiti e secondo le modalità stabilite nella Parte M e Parte 21 e nelle procedure specifiche del CAME, presuppone che il candidato sia già ARS per il medesimo tipo di aeromobile.

La valutazione del candidato può avere luogo anche contestualmente a quella per il rilascio dell'autorizzazione quale ARS per il medesimo tipo di aeromobile, ovvero successivamente all'ottenimento di tale autorizzazione. Il relativo Form 4 esplicita anche tale ruolo per il candidato.

Nel caso in cui avvenga contestualmente nel corso della supervisione della revisione dell'aeronavigabilità condotta dal candidato, sono effettuate delle verifiche anche in relazione alla conoscenza degli aspetti regolamentari e delle procedure CAME relative al processo di emissione di un permesso di volo, con particolare riguardo a:

  1. richiesta di rilascio permesso di volo: domanda e persone aventi titolo a presentarla ;
  2. persone che hanno titolo ad emettere il permesso di volo e limitazioni;
  3. aeromobili per i quali la CAMO può emettere il permesso di volo
  4. scopi del permesso di volo;
  5. condizioni e restrizioni al permesso di volo (flight conditions rif. 21.A.708);
  6. modalità di approvazione delle condizioni di volo: condizioni e limitazioni proposte, documentazione a supporto delle condizioni proposte, dichiarazione che l'aeromobile è in grado di effettuare il volo o la serie di voli in sicurezza nel rispetto delle condizioni approvate, condizioni per la navigabilità continua;
  7. le modalità con cui interfacciarsi con le autorità locali per la definizione di particolari condizioni e per ottenere l'autorizzazione all'effettuazione del volo
  8. verifiche prima dell'emissione (ad es. rispondenza dell'aeromobile alle condizioni di volo approvate, ecc.) ed emissione del Permesso di Volo;
  9. metodo utilizzato per assicurare il controllo della configurazione dell'aeromobile e del rispetto delle condizioni di volo;
  10. durata del permesso di volo, trasferibilità, variazioni e rinnovo al permesso di volo, variazioni alle condizioni di volo, revoca del permesso di volo;
  11. compiti e responsabilità del detentore del Permesso di Volo;
  12. privilegi ed obblighi della CAMO rispetto al Permesso di Volo: comunicazioni all'autorità, registrazioni, relative modalità di accesso e periodi di conservazione

Quanto sopra può essere verificato facendo effettuare un'emissione di un Permesso di Volo sotto sorveglianza. Si evidenzia che l'ARS dell'impresa può essere autorizzato all'emissione di Permesso di Volo solamente per gli aeromobili che soddisfano ai criteri della AMC M.A.711(c) ed il cui tipo rientra nell'ambito dell'autorizzazione riconosciuta a detto ARS.

Al termine della verifica di cui sopra l'ENAC firmerà il Form 4 attestando l'accettazione del candidato. L'evidenziazione di tale nuova prerogativa per detto personale nella lista degli ARS contenuta nel CAME rappresenta l'autorizzazione della CAMO a tale ARS per il rilascio del PdV.

NOTA BENE: La CAMO ed i suoi ARS autorizzati al riguardo non possono essere autorizzati all'approvazione delle condizioni di volo da associare al PdV che intende emettere ma deve richiederne l'approvazione o aver l'evidenza della loro approvazione in accordo ai paragrafi 21.A.708, 21.A.709 e 21.A.710

Nel caso in cui il privilegio M.A.711(c) per l'emissione dei permessi di volo sia richiesto dall'impresa successivamente all'ottenimento del privilegio M.A.711(b), gli ARS dell'impresa CAMO candidati all'ottenimento dell'autorizzazione alla firma ed emissione dei permessi di volo sono sottoposti, prima di essere accettati, ad una verifica similare a quella sopra descritta. Per tale personale è presentata ad ENAC una revisione del relativo Form 4 in cui è evidenziato tale ulteriore ruolo per il candidato. L'autorizzazione della CAMO per l'ARS al rilascio del PdV è formalizzata con l'esplicitazione di tale ruolo per lo specifico ARS nella lista degli ARS contenuta nel CAME.


Pagina aggiornata al 24 agosto 2017

vai a inizio pagina