ENAC



Servizi e informazioni

torna alla navigazione interna

Torna alla navigazione interna


Contenuto della pagina

Approvazione PdM

(vedere Avvertenza)

Quando va approvato il Programma di Manutenzione

Ad eccezione dei casi in cui è possibile il rilascio di una "declaration" in accordo a M.A.302(h) (caso di a/m ELA1 non impiegati in attività commerciali), l'approvazione del programma di manutenzione viene effettuata dall'ENAC, o da una CAMO cui sia stato riconosciuto il "privilegio" di approvazione indiretta del PdM, al termine delle verifiche necessarie.

Il programma di manutenzione deve essere approvato per lo specifico aeromobile in occasione di:

  1. rilascio del certificato di aeronavigabilità;
  2. inserimento nell'ambito della flotta "autorizzata" di un esercente certificato o di una delle imprese di cui al successivo punto 3;
  3. affidamento della gestione della "navigabilità continua" dell'aeromobile (CAMO) o affidamento dell'incarico dello sviluppo e gestione del processo di approvazione del PdM (CAMO, AMO-145 o AMO-MF) ad una nuova organizzazione approvata;
  4. cambio di proprietario/esercente;
  5. aggiornamenti al programma stesso.

Quanto di seguito descritto vale nel caso in cui l'approvazione debba essere rilasciata dall'ENAC:

Chi può fare domanda

La domanda di approvazione del PdM può essere fatta:

  • dal proprietario/esercente registrato dell'aeromobile; ovvero
  • da un'Impresa Parte 145 o Parte M capitolo F certificata sul tipo di aeromobile, nel caso di aeromobili ELA1 o ELA2 non impiegati in "Commercial Operations", quando ha sottoscritto con il proprietario/esercente dell'aeromobile un contratto ai sensi del para. M.A.201(e)(ii); ovvero
  • da un'Impresa CAMO (Parte M capitolo G) certificata sul tipo di aeromobile quando ha sottoscritto con il proprietario/esercente dell'aeromobile un contratto ai sensi del para. M.A.201(e)(i) o M.A.201(e)(ii).

Come fare la domanda

Il programma di manutenzione va presentato alla competente Direzione Operazioni dell’ENAC per l'approvazione allegandolo alla domanda di approvazione Mod. ENAC-M-302, nella forma di un documento il cui contenuto sia rispondente a quanto riportato nell'Appendice 1 all'AMC M.A.302 della Parte M. A tal fine può risultare utile presentare una lista di riscontro al PdM secondo l'esempio fornito dal Doc. ENAC-CCL-PM (o altro documento di analoga finalità).

A titolo esemplificativo, nello schema Sviluppo e approvazione del Programma di Manutenzione sono riassunte visivamente, per ognuna delle diverse tipologie di aeromobili riportate nell'intestazione, le possibili alternative consentite e i principali riferimenti regolamentari applicabile per lo sviluppo e le modalità di personalizzazione del PdM, nonché per l'ottenimento, escluso il caso in cui sia possibile emettere la dichiarazione ai sensi del M.A.302(h), della relativa approvazione. 

AVVERTENZA: Per il Programma di Manutenzione degli aeromobili Annesso II, che rimangono soggetti alla regolamentazione Nazionale, risultano applicabili i requisiti sullo sviluppo del Programma di Manutenzione (PdM)emessi dall'UE, secondo i termini e le condizioni incluse a questo riguardo nella pertinente regolamentazione tecnica emessa da ENAC (es.Regolamento Tecnico dell'Enac e regolamenti ad hoc). Come riportato nella summenzionata pertinente corrente regolamentazione tecnica emessa da ENAC, il processo collegato al Programma di Manutenzione di tali aeromobili si deve comunque concludere con un'approvazione ENAC, sia in forma diretta tramite la Struttura ENAC competente, ovvero indiretta attraverso un'impresa CAMO appropriatamente approvata per tale tipologia di aeromobili (vedi nota in fondo alla pagina CAMO del presente sito).
Non è quindi previsto, per gli aeromobili Annesso II, la possibilità del rilascio della Declaration.


Pagina aggiornata al 23 maggio 2018

vai a inizio pagina


Navigazione contestuale

Torna alla navigazione interna