ENAC



Servizi e informazioni

torna alla navigazione interna

Torna alla navigazione interna


Contenuto della pagina

Operazioni non commerciali - aeromobili complessi

Il Regolamento (UE) n. 965/2012 e successive revisioni, di seguito denominato AIR OPS, comprende i requisiti tecnici e le procedure amministrative di implementazione del Regolamento (CE) 216/2008 relative alle operazioni di volo non commerciali con aeromobili a motore complessi. Tali disposizioni sono contenute, oltre che sul regolamento, nei seguenti allegati:

  • Allegato I - Definizioni
  • Allegato II - Parte ARO
  • Allegato III - Parte ORO
  • Allegato V - Parte SPA
  • Allegato VI - Parte NCC

Le disposizioni del Regolamento AIR OPS sostituiranno, a partire dal 25 agosto 2016, le disposizioni nazionali applicabili alle operazioni di volo non commerciali con aeromobili complessi.

Entro tale data gli operatori di aeromobili a motore complessi aventi la base principale delle operazioni o risiedenti sul territorio italiano, qualunque sia lo stato di registrazione degli aeromobili, devono fornire le rilevanti informazioni alla competente Direzione/Ufficio Operazioni dell'ENAC trasmettendo la relativa dichiarazione redatta sul modello riportato in Appendice I alla Parte ORO.

Il Regolamento e i relativi metodi accettabili di rispondenza (AMC) e il materiale guida (GM) sono disponibili sul sito dell'EASA.

Cos'è un aeromobile a motore complesso?

Un aeromobile complesso è definito nell'articolo 3 del Regolamento (CE) 216/2008 come:

i) un velivolo:

  • con una massa massima certificata al decollo superiore a 5 700 kg, o
  • certificato per una configurazione massima di posti passeggeri superiore a diciannove, o
  • certificato per operare con equipaggio minimo di almeno due piloti, o
  • dotato di uno o più motori a turbogetto o più di un motore a turboelica; o

ii) un elicottero certificato:

  • per una massa massima al decollo superiore a 3 175 kg, o
  • per una configurazione massima di posti passeggeri superiore a nove, o
  • per operare con equipaggio minimo di almeno due piloti, o

iii) un aeromobile a rotore basculante («tilt rotor» o convertiplano);

Caso dei velivoli "TWIN TURBOPROP " con MCTOM inferiore o uguale a 5700 kg

Il Reg. (UE) 2016/1199 del 22 luglio 2016 ha emendato il Reg. Air Ops, stabilendo tra l'altro che in deroga a quanto riportato dall'articolo 5, gli operatori di velivoli complessi equipaggiati con motori turboelica ed aventi una massa massima certificata al decollo (MCTOM) uguale o inferiore a 5700 kg impiegati in operazioni non commerciali devono operare tali velivoli in accordo all'Annesso VII (Parte NCO).

Per gli aspetti relativi ai requisiti di continuing airworthiness per tale categoria di aeromobili, fare riferimento ai requisiti del Reg. (UE) 1321/2014 come emendato dal Reg. (UE) 2015/1536 del 16 settembre 2015, che si applicherà a partire dal 25 Agosto 2016, ed a quanto riportato al riguardo nella NI 2016-003 e nelle pagine Normativa della sezione Navigabilità continua del presente sito.

Link correlati

Documenti correlati


Pagina aggiornata al 18 ottobre 2016

vai a inizio pagina


Navigazione contestuale

Torna alla navigazione interna