ENAC



Servizi e informazioni

torna alla navigazione interna

Ti trovi in:

  • Home

torna alla navigazione interna


Contenuto della pagina

Primo Piano

L'Aeroporto di Venezia aderisce al progetto "Autismo - In viaggio attraverso l'aeroporto"

Roma, 22 febbraio 2017 - L'ENAC e SAVE, società di gestione dell'aeroporto Marco Polo di Venezia, hanno annunciato oggi l'avvio del progetto "Autismo - In viaggio attraverso l'aeroporto" ideato dall'ENAC con la collaborazione di Assaeroporti, delle Società di gestione aeroportuale italiane e con il coinvolgimento delle Associazioni di categoria.

Il progetto si inserisce nell'ambito delle molteplici attività a tutela dei diritti dei passeggeri e delle persone con disabilità e ha l'obiettivo di facilitare gli spostamenti aerei delle persone con autismo e dei loro accompagnatori. Per i bambini e gli adulti con autismo, infatti, compiere un viaggio in aereo può rappresentare un'esperienza molto difficoltosa, ma grazie all'implementazione del progetto i loro spostamenti saranno agevolati attraverso visite anticipate ai percorsi e agli ambienti aeroportuali e con l'ausilio di personale specializzato e di supporto anche agli accompagnatori.

Per saperne di più vai alla pagina dedicata 

Vai al comunicato stampa

Operatività Aeroporto di Roma Ciampino - sentenze del TAR Lazio

Roma, 22 febbraio 2017 - L'ENAC, appreso delle sentenze del TAR del Lazio che accolgono due ricorsi della compagnia irlandese Ryanair, consentendo la possibilità di effettuare atterraggi sull'Aeroporto di Roma Ciampino oltre la mezzanotte, nei casi di voli con ritardi causati da forza maggiore, informa che valuterà al più presto nel dettaglio il contenuto dei pronunciamenti e le relative ricadute sull'operatività dello scalo.

Vai al comunicato stampa

Divieti di sorvolo

Roma, 7 febbraio 2017 - Si porta a conoscenza che sulla città del Vaticano e sulla città di Roma insistono delle zone (LI P243 e LI P244) in cui è vietato il sorvolo, per motivi di sicurezza, dal suolo fino a 3500 FT AMSL (circa 1067 metri di altezza).

Tale divieto si applica a tutti gli aeromobili, inclusi i mezzi a Pilotaggio Remoto (cd. Droni) e agli aeromodelli.

È fatto obbligo a tutti osservare e far osservare quanto indicato, segnalando prontamente eventuali inottemperanze agli Organi di Pubblica Sicurezza.

Per saperne di più vai alla pagina dedicata

State Safety Programme - Italy. Edizione 3

Roma, 6 febbraio 2017 - È online la terza edizione dello State Safety Programme - Italy, Piano Nazionale per la Safety dell'Aviazione Civile, che descrive le strategie di Safety che lo Stato Italiano ha fissato in coerenza con le indicazioni fornite a livello internazionale.

L'edizione 3 è stata, infatti, pubblicata per recepire le modifiche che si sono rese necessarie a seguito della gap analysis effettuata per verificare il pieno rispetto dell'annesso 19 dell'ICAO e per adeguarsi ai contenuti dell'edizione 2 dell'EASP, pubblicato a dicembre 2015.

Il documento viene emesso congiuntamente dalle organizzazioni che regolano e sorvegliano in Italia il settore dell'Aviazione Civile (ENAC, ANSV, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Aeronautica Militare, Aero Club d'Italia e ENAV S.p.A.)

È importante segnalare che, con la pubblicazione dell'emendamento del regolamento basico (EU) 216/2008 (attualmente in discussione al Parlamento Europeo), anche lo State Safety Programme, così come il Safety Plan, diverrà un obbligo normativo per gli Stati Membri dell'Unione Europea.

Sala Stampa


vai a inizio pagina


Navigazione contestuale

torna alla navigazione interna