Il Certificato di Idoneità Tecnica - C.I.T.

Premessa

Il personale autorizzato a certificare (o Certifying Staff - CS) e, quando applicabile, il personale di Supporto (o Support Staff - SS) sui prodotti, componenti, parti e pertinenze per i quali non c’è l’obbligo del possesso della Licenza di Manutenzione Aeronautica secondo l’allegato III al Regolamento (UE) n. 1321/2014, come revisionato, deve essere qualificato in accordo requisiti del Regolamento Tecnico ENAC applicabile ai Certifying Staff.

Il raggiungimento della necessaria qualificazione è attestato con il rilascio del Certificato di Idoneità Tecnica (C.I.T.) Categoria Certifying Staff.
 

CIT versione 1

Il C.I.T. è rilasciato utilizzando il modello ENAC CIT Versione 1 . La numerazione dei C.I.T. è codificata con un numero progressivo fino a 6 (sei) cifre.

Personale di nazionalità straniera

Per il personale di nazionalità straniera che richieda il rilascio di un C.I.T. all'ENAC valgono gli stessi criteri previsti per il personale italiano.

Per il requisito relativo al titolo di studio possono essere utilizzati criteri di analogia.

Per tale personale non è richiesta, di norma, la conoscenza della lingua italiana purché il candidato conosca la lingua nella quale vengono redatte le procedure dell’impresa e la documentazione tecnica in uso e sia in grado di comunicare verbalmente con il restante personale tecnico dell’unità organizzativa di appartenenza.

A quanto ammontano i diritti e le spese per l'ottenimento e la modifica del C.I.T.?

I diritti e le spese per l'ottenimento e la modifica dei C.I.T. sono descritti nel Regolamento per le Tariffe dell'ENAC (art. 20, 27 e 38 come applicabile) . A titolo esemplificativo, lo schema con gli importi per i processi tipici connessi alle LMA disponibile nella pagina Tariffe LMA, può essere preso a riferimento, per analogia, anche per i processi relativi al C.I.T. (per maggiori dettagli e per i processi non espressamente richiamati nella suddetta pagina è necessario fare riferimento al Regolamento per le Tariffe dell'ENAC).

Per quanto è valido il C.I.T.?

Il C.I.T. ha una validità di cinque anni dalla data in cui è stato rilasciato e può essere rinnovato. In tale periodo
rimane valido fintantoché non è restituito, sospeso o revocato. Le condizioni per la validità continua di un C.I.T. sono contenute nelle pertinenti previsioni del paragrafo “Validità” e suo decadimento del Regolamento Tecnico ENAC applicabile ai C.I.T. Il C.I.T. deve essere firmato dal titolare nell’apposito spazio destinato a tale fine.

Per il processo relativo al rinnovo del C.I.T. fare riferimento alla pertinente pagina del sito raggiungibile attraverso il link proposto qui sotto.

L'esercizio dei privilegi connessi al possesso del C.I.T. è subordinato a :

  1. rispondenza ai requisiti della Regolamentazione Tecnica ENAC applicabili ai C.I.T. e, come applicabile in relazione all’ambiente regolamentare in cui è chiamato ad operare, ai requisiti applicabili dell'allegato I (Parte M) e all'allegato II (Parte 145) del Regolamento (UE) n. 1321/2014, come revisionato, ovvero dell’applicabile Regolamento Tecnico ENAC relativamente ai requisiti del personale Certifying Staff per le imprese di manutenzione;
  2. nel corso dei 2 anni precedenti, ha maturato sei mesi di esperienza nel settore manutentivo maturata conformemente ai privilegi accordati dal CIT, oppure soddisfa le previsioni per il rilascio degli appropriati privilegi;
  3. possiede una competenza idonea a certificare la manutenzione sull'aeromobile corrispondente; 
  4. è capace di leggere, scrivere e comunicare ad un livello comprensibile nella lingua (o nelle lingue) in cui sono redatte la documentazione e le procedure tecniche necessarie a supportare il rilascio del certificato di riammissione in servizio.

Per eventuali ulteriori chiarimenti è possibile far riferimento alla Direzione/Ufficio Operazioni dell'ENAC competente e/o per la valutazione della richiesta per il C.I.T..

Quali sono le regolamentazioni e le documentazioni che debbono conoscere?

  • Regolamento (UE) 1321/2014 del 26 novembre 2014, come revisionato;
  • La normativa tecnica ENAC;
  • Il sito internet dell'EASA e ENAC (ad es. per le AD, AMC/GM, Decisions, ecc.);

Quali sono i privilegi connessi con il C.I.T.

I privilegi sono quelli riportati nelle pertinenti previsioni del paragrafo “Privilegi” del Regolamento Tecnico ENAC applicabile ai C.I.T., tenendo conto delle abilitazioni e limitazioni riportati nello stesso.

Il titolare di un C.I.T. può utilizzare i privilegi connessi con il C.I.T. nell'ambito di un’impresa di manutenzione approvata in accordo al Regolamento (UE) n. 1321/2014 per quei prodotti, componenti, parti e pertinenze per i quali non è richiesto il possesso di una Licenza di Manutenzione Aeronautica secondo Parte 66, ovvero in accordo al pertinente Regolamento Tecnico ENAC.

Nota: il titolare di un C.I.T. non può agire in proprio (come CS indipendente secondo M.A.801(b)2) nei casi previsti dal Capitolo H dell'Allegato I (Parte M) al Regolamento (UE) n. 1321/2014

A tal riguardo, in particolare, si deve tener conto che il possesso di un C.I.T. con le relative abilitazioni per tipo / gruppo /componente non significa di per sé che il titolare possa ritenersi autorizzato, o ritenere di avere titolo, ad agire come Certifying Staff (CS) (o come personale di supporto - Support Staff (SS) se impiegato da una impresa di manutenzione) nell'ambito della(e) classe(i)/suddivisione(i) riportata(e) nel C.I.T., e delle abilitazioni e limitazioni riportati nella stessa.

L'impresa è responsabile di valutare la competenza del titolare del C.I.T. a certificare la corretta esecuzione della manutenzione sullo specifico aeromobile / componente prima di autorizzarlo (certification authorisation) come CS per conto dell'impresa. Gli aspetti da verificare per poter stabilire il possesso della appropriata competenza sull'aeromobile/componente sono esemplificate nelle AMC ai paragrafi 66.A.20(b)3 e 145.A.35(a) [quest’ultimo materiale può essere preso a riferimento anche quando si opera nell’ambito della Regolamentazione Tecnica Enac].

Qual è il processo di certificazione?

Nelle pagine che seguono sono fornite le indicazioni principali relativi alle possibili fasi/situazioni connesse con il processo di rilascio e modifica del C.I.T. e dei sottoprocessi ad esso correlati:

  1. Rilascio del C.I.T.
  2. Rinnovo del C.I.T. 
  3. Verifica di un C.I.T. 
  4. Estensione e modifica del C.I.T. 
  5. Corsi di addestramento basico per il C.I.T. 
  6. Corsi di addestramento sul tipo e type examination per il C.I.T. 
  7. Conduzione esami per il C.I.T. 
  8. Variazioni dei dettagli personali riportati nel C.I.T. 
  9. Sospensione, limitazione e revoca del C.I.T. – Rinuncia al C.I.T. 
  10. Richiesta di sostituzione del C.I.T. (Duplicato)
Aggiornato al
VEDI ANCHE
VEDI ALTRI