Personale Manutentore

Qualsiasi persona o impresa incaricata di effettuare manutenzione è responsabile degli interventi eseguiti (rif. M.A.201 (c)), e deve essere qualificata/approvata per i compiti da svolgere.

Tale persona o impresa, nell'eseguire la manutenzione, deve assicurare il rispetto degli standard manutentivi stabiliti nella applicabile regolamentazione (ad es Parte M e Parte 145).

Tale persona se agisce:

1. come Certifying Staff in accordo al paragrafo M.A.801(b)2,

oppure

2. nell’ambito di un’impresa di manutenzione approvata, per certificare la manutenzione eseguita sugli aeromobili (Certifying Staff), o per fornire supporto a tal fine (Support Staff),

deve essere in possesso delle appropriate licenze e/o autorizzazioni.

La Licenza di Manutenzione Aeronautica, secondo quanto stabilito dall'allegato III (Parte 66) del Regolamento (UE) n. 1321/2014, come revisionato, di seguito indicata brevemente come LMA, è il documento rilasciato dall’ENAC che attesta che il detentore è in possesso dei requisiti di conoscenza e di esperienza previsti dalla suddetta Parte 66, applicabili alle specifiche categorie / sottocategorie / abilitazioni contenute nella Licenza.

In analogia, il Certificato d’Idoneità Tecnica (CIT) in categoria Certifying Staff attesta il possesso dei corrispondenti requisiti del Regolamento Tecnico applicabili ai Certifying Staff per i quali non c’è l’obbligo del possesso della LMA.

La tabella sottostante riassume, in funzione del prodotto/Item e ambiente regolamentare, il tipo di Licenza o Certificazione che deve essere posseduta da una persona per attestare il possesso da parte del titolare della qualificazione richiesta dalla normativa applicabile, quale una delle condizioni necessarie per operare come Certifying Staff o, quando applicabile, come Support Staff nell’ambito di una impresa di manutenzione approvata in accordo all’allegato II (Parte 145) al Regolamento (UE) n. 1321/2014, riportando nella colonna note gli eventuali termini di implementazione previsti.

Prodotto/item Ambiente regolamentare Tipo di Licenza/Certificato richiesto per CS (e/o SS) Note
Velivoli e Elicotteri Regolamento (UE) n. 2018/1139 LMA Parte 66 con appropriate Categorie / Abilitazioni Nota 1
Aeromobili diversi da velivoli ed elicotteri Regolamento (UE) n. 2018/1139

CiT ENAC con appropriate Suddivisioni/Classi/Gruppi e abilitazioni


LMA Parte 66 con appropriate Categorie / Abilitazioni

Nota 1
Nota 2
 



Nota 1
Nota 3

Tutti gli aeromobili di cui Allegato I al Regolamento (UE) n. 2018/1139 (ex Annesso II Reg. 216/2008) Regolamentazione ENAC CIT ENAC con appropriate Suddivisioni/ Classi/ Gruppi e Abilitazioni Vedi articolo 2(3)(d) del Regolamento (UE) n. 2018/1139
Componente (vedi definizione nll'Articolo 2, punto (c) del Regolamento (UE) n. 1321/2014) Tutti gli ambienti regolamentari CIT ENAC con appropriate Suddivisioni/ Classi/ Gruppi e Abilitazioni Nota 4

Nota 1: La possibilità di rilasciare una LMA Categoria B2L introdotta dal Regolamento (UE) n. 2018/1142 e applicabile ai sistemi elettri ed avionici di aeromobili diversi da aeromobili a motore complessi (other than CMPA), si applica a partire dal 5 Marzo 2019 (rif. articolo 2 del Regolamento (UE) n. 2018/1142)

Nota 2: Per aeromobili diversi da velivoli ed elicotteri, e per velivoli ELA1 non utilizzati in operazioni CAT qualora il richiedente non  sia già in possesso di LMA secondo Parte 66 per tale tipologia di aeromobile, l’obbligo per le autorità competenti (ENAC per l’Italia) di iniziare a rilasciare, a richiesta, una LMA Categoria L (o appropriata sottocategoria),  introdotta dal Regolamento (UE) n. 2018/1142, nuova o per conversione dagli esistenti CIT, si applica a partire dal 1 ottobre 2019 (rif. articolo 2, punto (2)(a), del Regolamento (UE) n. 2018/1142). Nel periodo 1 ottobre 2019 – 30 settembre 2020, il possesso del pertinente CIT resta alternativa accettabile al possesso della LMA Categoria L (o appropriata sottocategoria) per i CS/SS che intendono operatore su tali aeromobili.

Nota 3: Il requisito in base al quale il personale autorizzato a certificare deve essere qualificato ai sensi dell'allegato III (parte 66), stabilito ai punti M.A.606(g) e M.A.801(b)(2) dell'allegato I (parte M) e al punto 145.A.30(g) e (h) dell'allegato II (parte 145), si applica a decorrere dal 1 ottobre 2020. L’obbligo di possedere una LMA Categoria L (o appropriata sottocategoria), per i CS/SS che intendono operare su aeromobili diversi da velivoli ed elicotteri, introdotta dal Regolamento (UE) n. 2018/1142, nuova o per conversione dagli esistenti CIT, si applica a partire dal 1 ottobre 2020 (rif. articolo 2, punto (2)(b), del Regolamento (UE) n. 2018/1142).

Nota 4: fare riferimento all’articolo 5, punto 6, del Regolamento (UE) n. 1321/2014, come revisionato.

Per ulteriori informazioni sulle LMA e loro gestione (rif. pagina La Licenza di Manutenzione Aeronautica - LMA (AML)), sulle imprese approvate correlate alle LMA, sulle modalità di esame e per ottenere la modulistica applicabile è possibile consultare la documentazione disponibile su questo sito oppure riferirsi ai Contatti.

Per ulteriori informazioni sui CIT e loro gestione (rif. pagina Il Certificato di Idoneità Tecnica – CIT, sulle imprese approvate correlate al CIT, sulle modalità di esame e per ottenere la modulistica applicabile è possibile consultare la documentazione disponibile su questo sito oppure riferirsi ai Contatti.

L'ENAC, in qualità di autorità designata dallo Stato Italiano a tal fine, è l'autorità competente [rif. 66.1(a)(1)] per le LMA per le quali riceve o ha ricevuto la prima domanda di rilascio; oppure, può diventarlo per le LMA originariamente rilasciate, allo stesso titolare, per la prima volta da altro Stato Membro EASA, sulla base dei termini e delle condizioni identificati nello specifico accordo firmato con detto Stato [rif. 66.1(a)(2) e AMC 66.1(a)].

Maggiori dettagli sono forniti alla pagina Trasferimento delle LMA tra Stati Membri.

 


Aggiornato al
VEDI ANCHE
VEDI ALTRI